Cirò Marina: territorio diVino d’amare

Rinomata per il suo vino, le sue prelibatezze culinarie e l’acqua cristallina, Cirò Marina è annoverata tra le perle della costiera ionica.
Le sue origini risalgono alla città di Cremissa, colonia della Magna Grecia i cui fasti e splendori passati ancor oggi riecheggiano nel tempio di Apollo Haleo (VI secolo a.C.). Testimonianza delle passate incursioni nemiche e della strategica posizione militare occupata dall’antico insediamento di Cirò Marittima, sono la Torre Vecchia, la Torre Nuova e il Castello Sabatini, trasformato nel corso del 1700 in dimora gentilizia.

La sua anima commerciale sopravvive invece nei cosiddetti Mercati Saraceni, una struttura settecentesca pensata per ospitare le merci durante il mercato. Antico richiamo per le trattative economiche, oggi il piazzale dei Mercati Saraceni è utilizzato per svariate
manifestazioni culturali.

Spostandosi nell’entroterra, su una lieve collinetta a 104 metri di altezza, si trova il Santuario Maria Santissima d’Itria. Nelle vicinanze, si erge inoltre la Statua di Cristo benedicente dalla quale si può godere di un bellissimo paesaggio.

Il fascino storico arricchisce le bellezze naturalistiche circostanti: con i suoi 16 kilometri di lunghezza, la spiaggia di Cirò Marina, nel 2017, ha ottenuto, per la 17° volta, il riconoscimento Bandiera Blu per la qualità del suo mare e Bandiera Verde per i servizi offerti. Inoltre, la spiaggia di Cirò Marina risolve la faida tra litorale sabbioso e spiagge acciottolate: la finissima sabbia dorata che caratterizza zona Fego si trasforma infatti insottile ghiaia argentata nell’area circostante la rinomata Punta Alice, accontentando così tanto gli amanti dei castelli di sabbia quanto coloro che la sabbia preferiscono evitarla. Non mancano inoltre le possibilità di praticare attività quali la pesca presso gli scogli della zona centrale, windsurf a Punta Alice e le immersioni subacquee per ammirare gli splendidi
fondali del litorale.

Gli amanti del relax potranno invece godere dei 60 ettari del Bosco dei Cacci, un’ombreggiata pineta entro la quale si trova anche un parco giochi per bambini.

Il fascino balneare si sposa felicemente con le delizie gastronomiche che rendono Cirò Marina un’ottima meta per gli amanti della buona cucina. Riconosciuta ufficialmente Città del Vino nel 2000, Cirò Marina è rinomata per la produzione del Cirò DOC, vino prodotto dal vitigno Gaglioppo, per le Clementine di Calabria IGB e per diverse specialità locali tra le quali le Sardelle, una deliziosa salsa a base di novellame di sarde e peperoncino.

Condividi su facebook
Condividi su google